fbpx

La Casa di Nonsolocarta

La Casa De Papel. Vi ricorda qualcosa?
Sicuramente si. La serie spagnola fenomeno globale Netflix è ormai parte di tutti noi. La maschera iconica di Dalì utilizzata dai personaggi della serie iberica è diventata simbolo della resistenza.

Abbiamo pensato: “Perché no! Cosa potrebbe avvicinarci di più alla Casa Di Carta? Ma certo, Nonsolocarta.”

“Non solo il celebre Banco di Spagna di Madrid, ora anche il nostro brand Nonsolocarta Service, azienda che opera nel settore degli imballaggi alimentari professionali, potrebbe diventare oggetto di conquista.”
Dalla Spagna all’Italia, un salto creativo che ci ha portati a ideare nelle nostre menti 11 professionisti. A capo sempre lui, lo stesso Professore della celebre Casa de Papel. L’artefice di un piano perfetto. Uno stratega nato.
Come forse tutti ben sanno, la famosa banda spagnola del “Bella Ciao” ha un unico obiettivo. Portare via dalla banca più importante di Spagna un bottino considerevole di denaro e oro.
In un lampo dunque passiamo dalla Casa di Carta a quella di Nonsolocarta. 11 professionisti. Ognuno con un proprio obiettivo.

Non il bottino in denaro o in oro, bensì il miglior packaging del mondo presente all’interno dell’azienda made in Puglia.

“Ok pensiamo a dei nomi di città. No, non gli stessi della serie di Netflix ma dei nomi nuovi che possano rappresentare ogni singolo professionista, pronto a conquistare la nostra nuova casa. Dei nomi di città che rappresentino la loro reale provenienza geografica e i loro rispettivi obiettivi di conquista all’interno della Casa di Nonsolocarta.”

I PERSONAGGI

Ecco Napoli, ragazzo napoletano che di professione fa il pizzaiolo, pronto a conquistare ogni singolo prodotto dedicato al mondo della pizzeria e dunque degli imballaggi alimentari.

 

Parigi, pasticcere parigino, molto rinomato nella capitale francese. Ovviamente l’obiettivo del suo bottino riguarda il mondo dei dolci e della pasticceria.

Bergen, nordico norvegese. Il suo è uno dei paesi più puliti al mondo. La persona giusta per conquistare i prodotti dedicati all’igiene e alla pulizia.

Nella nostra banda non poteva mancare New York. Senza di lui non ci sarebbe cibo fast food e take away. Il Professore lo ha voluto fortemente per la sua missione.

Sydney. Una donna in carriera, manager di un’importante multinazionale australiana. Il suo obiettivo è conquistare tutti i prodotti dedicati al mondo del cibo e bevande d’asporto, un mondo adatto a professionisti come lei in continuo e frenetico movimento.

 

Eccolo Stoccarda. Lo abbiamo paragonato al Berlino della serie spagnola firmata Netflix. Un uomo elegante ed astuto come pochi. Un Restaurant Manager il cui obiettivo è conquistare i prodotti del mondo eco e bio della Casa di Nonsolocarta. I suoi preferiti sono i taglieri in bamboo.

Dall’oriente arriva Osaka. Studentessa giapponese amante dei viaggi e alla scoperta di nuove culture (potremmo paragonarla alla Tokyo della serie spagnola). Il suo obiettivo? Conquistare bacchette in bamboo, ideali per gustare sushi e cibi orientali.

Bilbao. Sommelier, amante dei vini e della buona cucina. Questo professionista spagnolo del settore ha intenzione di appropriarsi di pratiche scatole in cartone per le sue bottiglie di vino.

Dalla Russia ecco il gangster di professione: San Pietroburgo. Il professionista che la banda, arrivata ad Andria, ha bisogno per studiare al meglio la propria strategia. E da buon gangster russo che si rispetti a lui il compito di appropriarsi degli imballaggi industriali.

Ma come si sa, serve anche disciplina in ogni missione. Ed ecco Cancùn, direttamente dal Messico. Una giovane casalinga, colei che riporta l’ordine nel caos della missione. Unico obiettivo per Cancùn: i padellini in melamina. Molto pratici, da utilizzare nella sua cucina.

Poi c’è Londra. Stile British e ormai pensione vicina. Una scorta di bicchieri in cartoncino per i suoi tè pomeridiani e le sue bevande calde nella sua dimora di Notting Hill.

Una cosa è certa! La conquista della Casa di Nonsolocarta è cominciata. Il miglior packaging del mondo sta per essere conquistato sulle note di “Bella Ciao”.
d

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis ultricies nec